29 Maggio 2022
Articoli
percorso: Home > Articoli > Redazione DA

IL MACABRO E L'ORRENDO

21-12-2020 12:41 - Redazione DA

Annotavo ai margini la schizofrenia linguistica dei parlanti, in particolare mi colpiva lo stupefacente ossimoro che veniva riportato dai media in questi giorni: «miracolo laico». Per la cronaca si tratta del prodigio di san Gennaro, una teca contenente una sostanza rossastra che viene agitata da un alto prelato in occasioni solenni e se diventa liquida è di buon auspicio, se rimane solida annuncia eventi infausti.
Ora, la parola “miracolo” definisce un fenomeno che travalica le leggi di natura, non obbedisce alle condizioni materiali del mondo, viola i princìpi della fisica e della logica. E definire “miracolo” un trucchetto da baraccone, o meglio, da “piccolo chimico”, replicato da qualunque ciarlatano di provincia, è segno di aperta mala fede e di finta credulità. Ma apporre la qualifica di “laico” ad un prodigio, pone problemi d’altro ordine.
I comuni parlanti vivono in perenne distonia cognitiva e non avvertono alcuna contraddizione, meno che mai si accorgono della trappola mentale ordita dei parolai di stato…
Il termine laico si tinge di confessionale. Sic… Chiedete a un prete e vi risponderà che laico non significa l’antitesi del religioso, ma è laico il popolo dei credenti non investito di ruolo sacerdotale.
La Chiesa cattolica è di nichilismo onnivoro, ingloba e assimila qualunque differenza. Se ti dichiari ateo, la Chiesa ti risponderà che proprio il tuo negare Dio è la prova più evidente di una spiritualità che cerca Dio… Dunque, vieni con noi, che già l’abbiamo trovato.
E dunque chi blatera di «miracolo laico» sostiene di fatto che la devozione per san Gennaro è universale, trasversale, ecumenica. E c’è veramente del miracoloso che un santo inventato di sana pianta (e che la stessa Chiesa ammette frutto di fantasia) e che si produca in così ridicoli prodigi, abbia tanti estimatori, nel popolo dei beoti creduloni e in tutta la plebe canaglia che ha in gusto il macabro e l’orrendo.
Bruno Pittau
visibility
Nickname




Il tuo 5x1000 a Laicitalia
[]
Democrazia Atea invita tutti i militanti, iscritti e simpatizzanti a sostenere questa associazione che lotta per la tutela dei diritti umani e costituzionali.

14 maggio 2021 - Presidio davanti la regione Lazio
Venezia 9 maggio 2021 - intervento di Ciro Verrati
Carla Corsetti interviene sul diritto di salpingectomia
Riconquistiamo il diritto alla salute
[]
Promuovono: Democrazia Atea, Fronte Popolare, La Città Futura, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Marxista-Leninista Italiano, Potere al Popolo, Sinistra Anticapitalista.
La stampa polacca parla di Democrazia Atea
[]
La stampa polacca intervista Carla Corsetti.


Radio Radicale
Gli interventi di Carla Corsetti a Radio Radicale
Campagna informativa
[]
Left
[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie