06 Dicembre 2021
percorso: Home

194

"Caro ragazzo, per affermare che l'aborto è un omicidio significa che aderisci a quella teoria fondamentalista che ritiene che la vita si formi sin dal concepimento. Ti pongo una semplice domanda: senza l'utero della donna quell'agglomerato informe di cellule potrebbe sopravvivere? Stiamo parlando di un ovulo e di uno spermatozoo che accidentalmente si sono uniti e non sono ancora vita, non c'è distinzione tra apparato gerente e sistema nervoso, non c'è differenza tra sistema muscolare e apparato osseo, si tratta di embrione e non di bambino. La differenza terminologica è differenza sostanziale. Tra questo grumo di cellule informi e la volontà della donna di tenerselo in grembo, io dico che deve essere preferita la volontà della donna. La maternità è un atto consapevole e l'utero di una donna non è un forno a microonde dove, una volta che hai inserito i popcorn devi per forza farli scoppiettare. Il concepimento non è un atto divino, è un atto sessuale, con o senza piacere. La maternità indesiderata è tra le peggiori sciagure che una donna sente di dover sopportare e se desidera interrompere una gravidanza indesiderata, nessuno può permettersi di giudicare. Lo Stato non può permettersi di limitare un diritto ma deve dare assistenza sanitaria altrimenti la partita si gioca, come al solito, tra donne ricche he trovano comunque una modalità per interrompere la gravidanza, e donne povere che lo faranno ricorrendo a mezzi di fortuna. Ricordati che quando una donna non vuole una gravidanza, non la ferma nessuno, soprattutto se ha subito uno stupro e quella gravidanza ne è la conseguenza. Se ti dispiace che una donna si trovi nella dolorosa circostanza di interrompere una gravidanza, hai un solo modo per dimostrarlo: combatti per una consapevole educazione sessuale nelle scuole, fai in modo che l'uso degli anticoncezionali diventi argomento di discussione tra le persone che conosci, agisci sulla prevenzione, e soprattutto studia le fasi dell'ovulazione e della produzione di spermatozoi, oltre che gli stati embrionali e fetali. L'aborto è comunque una violenza che la donna accetta di subire su se stessa perchè l'idea di un figlio indesiderato è un tormento peggiore. Quando avrai capito questi passaggi sarai più credibile se parli di aborto."

(da un articolo di Democrazia Atea del 2010)
Il tuo 5x1000 a Laicitalia
[]
Democrazia Atea invita tutti i militanti, iscritti e simpatizzanti a sostenere questa associazione che lotta per la tutela dei diritti umani e costituzionali.

14 maggio 2021 - Presidio davanti la regione Lazio
Venezia 9 maggio 2021 - intervento di Ciro Verrati
Carla Corsetti interviene sul diritto di salpingectomia
Riconquistiamo il diritto alla salute
[]
Promuovono: Democrazia Atea, Fronte Popolare, La Città Futura, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Marxista-Leninista Italiano, Potere al Popolo, Sinistra Anticapitalista.
La stampa polacca parla di Democrazia Atea
[]
La stampa polacca intervista Carla Corsetti.


Radio Radicale
Gli interventi di Carla Corsetti a Radio Radicale
Documenti
03-03-2019 - 15,89 KB - Sbattezzo
[icona stampante]] [facebook] [Twitter]
03-03-2019 - 88,69 KB - Onu
[icona stampante]] [facebook] [Twitter]
04-06-2019 - 1,38 MB - Programma
[icona stampante]] [facebook] [Twitter]
12-07-2020 - 214,70 KB - Sanità
[icona stampante]] [facebook] [Twitter]
Campagna informativa
[]
Left
[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie