29 Giugno 2022
Articoli

SOTTOMESSA

07-04-2021 21:07 - Carla Corsetti
On.le Presidentessa Ursula von der Leyen, in che modo pensa di dare voce al rispetto contro il maschilismo islamico quando Lei, in nome del profitto, ha accettato che non Le fosse riservata nemmeno la sedia?
Come pensa di essere credibile quando ha accettato che un capo di Stato che ha istituzionalizzato l'oppressione di genere, non ha consentito che Lei potesse sedersi insieme con gli uomini?
Lo sa che Lei è stata tenuta lontana dagli uomini perché per l'islam Lei è un essere inferiore?
Questa constatazione non avrebbe meritato una protesta ufficiale?
Perché non ha preteso di sedersi al posto di Charles Michel?
E perché Michel non le ha ceduto il suo posto ed ha permesso anche lui che Lei rimanesse in piedi, assecondando l'inciviltà di Erdogan?
Vede cara Presidentessa, non è una semplice e banale questione di protocollo o di cerimoniale, ma è la legittimazione di una subordinazione discriminatoria che si è spinta fino a Lei, figuriamoci come quel dittatore riuscirà declinarla ora contro donne che non hanno nessuna tutela, visto che è riuscito a organizzarla anche contro di Lei.
Non banalizzi la negazione di una sedia come una mera pecca del cerimoniale, non offenda l'intelligenza di milioni di donne e di uomini, che invece di quel gesto hanno colto l'essenza.
Si chiama fascismo islamico, e l'obiettivo è l'oppressione delle donne.
Se lo scriva se dovesse ricapitare di nuovo, così quando discuterete di nuovo di Siria, di migranti, di cooperazione, abbia a mente che a Lei è stata negata una sedia, e ora provi ad immaginare con la sharia cosa normalmente accade alle donne che non hanno nè il suo ruolo nè il suo potere.
Ci pensi, e mandi in regalo a Erdogan una bella sedia, dove sedersi per rileggere con calma la Convenzione di Istanbul.
E non sarebbe male che la rileggesse anche Lei.
Capirebbe di più cosa ha simboleggiato per tutti quel gesto che lei ha accettato.
visibility
Nickname




Il tuo 5x1000 a Laicitalia
[]
Democrazia Atea invita tutti i militanti, iscritti e simpatizzanti a sostenere questa associazione che lotta per la tutela dei diritti umani e costituzionali.

14 maggio 2021 - Presidio davanti la regione Lazio
Venezia 9 maggio 2021 - intervento di Ciro Verrati
Carla Corsetti interviene sul diritto di salpingectomia
Riconquistiamo il diritto alla salute
[]
Promuovono: Democrazia Atea, Fronte Popolare, La Città Futura, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Marxista-Leninista Italiano, Potere al Popolo, Sinistra Anticapitalista.
La stampa polacca parla di Democrazia Atea
[]
La stampa polacca intervista Carla Corsetti.


Radio Radicale
Gli interventi di Carla Corsetti a Radio Radicale
Campagna informativa
[]
Left
[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie