20 Ottobre 2019

Articoli
percorso: Home > Articoli > Redazione DA

Salvini, le nostre origini sono greche e non cattoliche!

17-06-2019 19:33 - Redazione DA
Percy Bysshe Shelley, filosofo e poeta inglese romantico vissuto tra il XVIII e il XIX secolo, scriveva nella prefazione del suo dramma in versi "Hellas", scritto nel 1821 e pubblicato l'anno dopo a Londra: "Siamo tutti greci. Le nostre leggi, la nostra letteratura, la nostra religione, le nostre arti, hanno le loro radici in Grecia.

Le democrazie moderne sono una evoluzione del pensiero politico, filosofico ed etico dell'antica Grecia, ad onta della battuta d'arresto imposta dal pensiero cristiano.

Che ci piaccia o no la filosofia aristotelica è quanto di più prossimo possiamo avere come riferimento storiografico-politico per una comprensione delle democrazie moderne, intese come migliore governo possibile.

Per quanto personalmente Aristotele preferisse un governo affidato ai ceti medi possidenti, in grado a suo dire di fronteggiare gli opposti estremismi, l'aspirazione utopica era il governo degli "Aristoi" gli uomini migliori.

Ogni aspirazione utopica materializza le sue degenerazioni e per Aristotele il governo degli Aristoi, l'aristocrazia, poteva degenerare da una parte verso l'oligarchia e dall'altra verso la democrazia.

Tra le due forme di degenerazione possibili, Aristotele preferiva comunque la democrazia perchè "la corruzione di pochi è più facile della corruzione di molti".

Se Aristotele fosse vissuto in Italia oggi, avrebbe dovuto teorizzare una terza ipotesi: "l'oligarchia democratica" ovvero un gruppo ristretto di potenti cui il popolo, democraticamente, ha affidato il governo dello Stato, e questa oligarchia, democraticamente, si sta trasformando in tirannide.

Aristotele ci ricorda tuttavia, che gli Ateniesi contro i tiranni inventarono la legge dell'ostracismo: se taluno diventava pericoloso per lo Stato bisognava scriverne il nome su un coccio (ostrakon) e quando se ne raccoglievano seimila, costui veniva messo al bando e allontanato per sempre.

Democrazia Atea ha cominciato a raccogliere i cocci con i quali potrà essere messa al bando ogni moderna forma di tirannide, politica e religiosa.

Iscriviti a DA

[]
Aderisci al progetto di Democrazia Atea e partecipa alle nostre iniziative.

Comunicato della segreteria

[]
Democrazia Atea ha come obiettivo prioritario difendere e attuare il principio di laicità.
La linea politica da sempre adottata, si è caratterizzata e indirizzata in direzione del contrasto alla politica clericale, responsabile del degrado umano nella società italiana.

Il testimone

[]
Gli auguri di buon compleanno e un appuntamento a rivederci a fine mese, questa la nostra ultima conversazione.

Regala un libro

[]
I libri di Carla Corsetti
I diritti d’autore sono devoluti a Democrazia Atea.
Puoi ordinarli on line senza spese di spedizione oppure nelle librerie.

194

[]
"Caro ragazzo, per affermare che l'aborto è un omicidio significa che aderisci a quella teoria fondamentalista che ritiene che la vita si formi sin dal concepimento."

Petizioni

[]
Le petizioni hanno la funzione di sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche che, il più delle volte, non agganciano il consenso elettorale ma che inducono alla riflessione e aumentano il senso critico degli individui.

Documenti

03-03-2019 - 16,58 KB - Sbattezzo
[stampa]] [facebook] [Twitter]
03-03-2019 - 88,69 KB - Onu
[stampa]] [facebook] [Twitter]
04-06-2019 - 1,38 MB - Programma
[stampa]] [facebook] [Twitter]

Campagna informativa

[]

Left

[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left

Realizzazione siti web www.sitoper.it