21 Gennaio 2021
Articoli

Il Parlamento dov'è?

11-04-2020 21:40 - Carla Corsetti
Come molti, ho ascoltato il Presidente del Consiglio e la sua ormai consueta, conferenza stampa.
C'è una anomalia di fondo.
Il Presidente del Consiglio non deve rendere conto delle sue iniziative ai giornalisti, ma al Parlamento.
Il luogo che deve controllare il suo operato, è il Parlamento.
Se due parlamentari di basso profilo come Salvini e Meloni hanno cercato di far dimenticare che la responsabilità del MES è imputabile proprio a loro per averlo votato nel 2012, ebbene, il contraddittorio sul punto il Presidente del Consiglio avrebbe dovuto esplicitarlo davanti al Parlamento.
La nostra democrazia parlamentare ha le sue regole e ogni volta che non si seguono, c'è un deficit di democrazia, non c'è niente da fare.
Si possono anche fare le dirette facebook, ma il mezzo non può sostituirsi all'Istituzione.
Il Parlamento non è equiparabile ad una conferenza stampa.
Suscita perplessità anche la istituenda task force con a capo Vittorio Colao.
Un gruppo di parlamentari avrebbe dovuto svolgere le stesse mansioni che ora vengono affidate al comitato di esperti.
A meno che il Presidente del Consiglio non voglia arrivare a concludere che i parlamentari della sua maggioranza sono complessivamente una manica di deficienti incapaci di elaborare un percorso di crescita avvalendosi del contributo consultivo di esperti.
Invece anche questa funzione del Parlamento è stata esternalizzata, e sorvoliamo sui costi e sull'efficacia.
Una persona come Colao avrebbe dovuto, semmai, mettere a disposizione del Parlamento le sue valutazioni e le sue analisi su come ripartire, ma non può assumere ruoli e responsabilità con leggi ad hoc.
La situazione attuale è stata paragonata ad un dopoguerra.
Ebbene nel 1946 affidammo la ricostruzione ad una Assemblea Costituente, espressione della migliore intellettualità del Paese.
Ora facciamo le dirette facebook con i giornalisti e chiamiamo persone non elette a dirci come dobbiamo fare per venire fuori dal pantano.
E quale controllo avranno? Quali saranno i limiti e i poteri? Quale organo di controllo o contrappeso si potrà ipotizzare per loro? Quale idea di Stato da ricostruire hanno? Su quali binari politici, economici ma anche ideologici si muoveranno?
Ma soprattutto, il Parlamento dov'è?
[]
Promuovono: Democrazia Atea, Fronte Popolare, La Città Futura, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Marxista-Leninista Italiano, Potere al Popolo, Sinistra Anticapitalista.
La stampa polacca parla di Democrazia Atea
Regala un libro
[]
I libri di Carla Corsetti
I diritti d’autore sono devoluti a Democrazia Atea.
Puoi ordinarli on line senza spese di spedizione oppure nelle librerie.
Il testimone
[]
Gli auguri di buon compleanno e un appuntamento a rivederci a fine mese, questa la nostra ultima conversazione.
194
[]
"Caro ragazzo, per affermare che l'aborto è un omicidio significa che aderisci a quella teoria fondamentalista che ritiene che la vita si formi sin dal concepimento."
Radio Radicale
Gli interventi di Carla Corsetti a Radio Radicale
Documenti
03-03-2019 - 16,58 KB - Sbattezzo
[stampa]] [facebook] [Twitter]
03-03-2019 - 88,69 KB - Onu
[stampa]] [facebook] [Twitter]
04-06-2019 - 1,38 MB - Programma
[stampa]] [facebook] [Twitter]
12-07-2020 - 214,70 KB - Sanità
[stampa]] [facebook] [Twitter]
Campagna informativa
[]
Left
[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left
IL TUO 5 X MILLE


Realizzazione siti web www.sitoper.it