14 Agosto 2020
Articoli
percorso: Home > Articoli > Redazione DA

Il lavoro, la nostra portella

01-05-2020 11:29 - Redazione DA
Il 1 maggio nasce a Parigi nel 1889,nasce con il congresso della seconda Internazionale, in quei giorni riunito nella capitale. Durante i lavori esplode una manifestazione per richiedere la riduzione dell'orario di lavoro a 8 ore. Ricordiamolo sempre che si lavorava anche 16 ore al giorno e si moriva nei luoghi di lavoro. Nel 1923 sotto il fascismo la festa fu abolita e solo nel 1947 fu ripristinata.Il lavoro nobilita? Oggi ci ritroviamo catapultati in una dimensione che ha dell'incredibile, in pochi mesi tutto è cambiato. Esiste lo sfruttamento come nel 1800? Si in forme più subdole. Si muore sul lavoro? Si i morti rappresentano sempre la strage silenziosa. La nostra Costituzione è fondata sul lavoro? Il lavoro che non c'è, il lavoro ridotto a semplici chiamate, il lavoro che genera malattia mentale e preoccupazione,il lavoro da cui parte anche la stessa sicurezza poiché lavorando tutti ridurremmo anche la piccola delinquenza. Sento parlare poco di Portella della Ginestra, la strage del 1947 eppure da lì parti' tutto, la borghesia sguinzaglio' i suoi cani prontissimi ad uccidere per soffocare l'alzata di una testa e la presa di coscienza di non esser carne da macello. Oggi lo è ancora, ripensando a quanto abbiamo costruito e a quanto abbiamo perso durante gli anni ci ritroviamo a Portella, i nostri giovani senza lavoro, con contratti al limite, quelli di mezza età che hanno subito il licenziamento costretti a sopravvivere in qualche modo... Qui non si tratta di categorie, non si tratta di soli operai, esiste tutto un mondo sommerso di piccoli che non ce la fanno e non ce la faranno dopo questa tragica pandemia. Che sia oggi una giornata celebrativa ma soprattutto di ripartenza e lotta nella riaffermazione del diritto al lavoro gridando che così non si può andare avanti, che la deriva è lì al di là della sponda. Possiamo ancora tentare di farcela, sta solo a noi, inutile dirlo non mandando avanti altri.
Portella non è il ricordo, oggi è ancora ahimè realtà, se vi capiterà di andarvi ne respirerete l'aria assieme a chi quel giorno aveva iniziato un percorso diverso.
Buon 1 maggio, una celebrazione quasi mondiale ad esclusione di alcuni paesi come Stati Uniti ed Israele.

Giovanna Baracchi
Demoatea di Milano

La stampa polacca parla di Democrazia Atea

Eventi

RICONQUISTIAMO IL DIRITTO ALLA SALUTE!

01-07-2020 / 31-12-2020 - eventi
[]
[facebook] [Twitter] [WhatsApp]

L'OSPEDALE BAMBINO GESÙ E' UN EVASORE TOTALE?

10-07-2020 / 31-12-2020 - eventi
[]
dove: PETIZIONE ON LINE


Al Presidente del Consiglio dei Ministri - Prof. Giuseppe Conte

Al Ministro dell'Economia e delle Finanze – Dott. Roberto Gualtieri

Al Ministro della Salute – Dot...
[facebook] [Twitter] [WhatsApp]

Comunicato della segreteria - 11.06.2020

[]
#IOPRETENDO

Il diritto alla salute è un diritto umano fondamentale, è il diritto di ogni persona a godere delle migliori condizioni di salute fisica e mentale. Nella Costituzione...


Comunicato della segreteria - 08/01/2020

[]
Democrazia Atea condanna tutti gli atti di guerra e in questo frangente esprime la propria condanna alla posizione suicida e subalterna del Governo italiano agli USA. Chiediamo l'uscita dalla NATO e l'immediato ritiro delle truppe italiane non solo dall'Iraq ma da tutti i Paesi del Medio Oriente.

Comunicato della segreteria

[]
Democrazia Atea ha come obiettivo prioritario difendere e attuare il principio di laicità.
La linea politica da sempre adottata, si è caratterizzata e indirizzata in direzione del contrasto alla politica clericale, responsabile del degrado umano nella società italiana.

Iscriviti a DA

[]
Aderisci al progetto di Democrazia Atea e partecipa alle nostre iniziative.

Il testimone

[]
Gli auguri di buon compleanno e un appuntamento a rivederci a fine mese, questa la nostra ultima conversazione.

Regala un libro

[]
I libri di Carla Corsetti
I diritti d’autore sono devoluti a Democrazia Atea.
Puoi ordinarli on line senza spese di spedizione oppure nelle librerie.

194

[]
"Caro ragazzo, per affermare che l'aborto è un omicidio significa che aderisci a quella teoria fondamentalista che ritiene che la vita si formi sin dal concepimento."

Petizioni

[]
Le petizioni hanno la funzione di sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche che, il più delle volte, non agganciano il consenso elettorale ma che inducono alla riflessione e aumentano il senso critico degli individui.

Documenti

03-03-2019 - 16,58 KB - Sbattezzo
[stampa]] [facebook] [Twitter]
03-03-2019 - 88,69 KB - Onu
[stampa]] [facebook] [Twitter]
04-06-2019 - 1,38 MB - Programma
[stampa]] [facebook] [Twitter]
12-07-2020 - 214,70 KB - Sanità
[stampa]] [facebook] [Twitter]

Campagna informativa

[]

Left

[]
Gli articoli di Carla Corsetti pubblicati su Left

Realizzazione siti web www.sitoper.it