ipse dixit 

ipse dixit

    "Oggi (1863) come mille anni fa, l'Italia appare intrisa di questa singolare idea: un potere, il papato, che la protegge e non la comanda, e gli italiani sanno perfettamente che, in politica, colui che protegge è il padrone.  Per lungo tempo ancora gli italiani non ammetteranno che in uno Stato costituzionale, il cui primo principio è la tolleranza, la legge deve essere atea!"

Pierre Joseph Proudhon

filosofo


 

"C’è il partito elettoralistico che esiste per vincere le elezioni e catturare il governo, e all’altro estremo esiste il «partito testimone» che si costituisce per affermare valori etico-politici e, appunto, dare testimonianza di una buona città politica. Questo secondo tipo di partito sa di non essere maggioritario, ma non se ne cruccia più di tanto. Se la sua volta verrà, tanto meglio; ma se non viene non è la fine del mondo. Forse il tempo è galantuomo. Diamo tempo al tempo."

Giovanni Sartori

politologo internazionale


Organigramma

Segretario Nazionale :

Carla Corsetti

Vice Segretario Nazionale e Tesoriere :

Ciro Verrati

Componenti della Segreteria Nazionale :

Roberto Nardini

Alessandro Orfei

Ivan Visentini

Collegio dei Probi Viri :

Giacomo Grippa

Giuseppe Guerrera

Giambattista Vavassori

 

 

 

 

SERVITÙ VOLONTARIA

 

L'uscita dalla moneta unica prevede un prezzo altissimo per le classi lavoratrici.

 

I miliardari, per intenderci, e tutto il sistema padronale ne gioverebbero speculando sulla spinta inflattiva, naturale conseguenza dell'assestamento monetario che potrebbe protrarsi per oltre un decennio.

 

Chi ha riserve monetarie avrebbe tempo sufficiente per trasferirle all'estero, in paradisi come, ad esempio, il Costarica.

 

Chi non ha riserve monetarie resterebbe schiacciato dall'impossibilità di trarre sostentamento dalla sola forza lavoro.

 

Solo i miliardari potrebbero permettersi una uscita dalla moneta comune perchè potrebbe costituire occasione di profitto speculativo, e non è un caso che siano proprio loro a proporla.

 

Ed è sconfortante vedere come siano le persone comuni a dare credito ad una proposta padronale propalata dal milionario di turno.

 

Ogni volta si confermano le riflessioni di Etienne de la Boetie nel "Discorso sulla servitù volontaria". 


Video dal sito

News dal sito

REGALA UN LIBRO

REGALA UN LIBRO

Tempesta Editore

continua

ASSISTENZA LEGALE GRATUITA

ASSISTENZA LEGALE GRATUITA

Richiedi un parere gratis

continua

torna alla HOME
 
Email: info@democrazia-atea.it - Telefono: 3356209492 - Democrazia Atea - C.F. 92054510604 |Tutti i diritti riservati