Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

TAROCCATA 24/05/2016

La Boschi sostiene che il Parlamento eletto con il porcellum è perfettamente legittimato a varare riforme costituzionali, perché la legittimità del Parlamento, a suo dire, l’avrebbe dichiarata la stessa Corte Costituzionale.

Non è vero.

La Corte ha dovuto operare un bilanciamento tra due opposti principi: il principio di retroattività delle decisioni di annullamento, che avrebbe comportato lo scioglimento immediato delle Camere, e il principio di continuità, che invece preservava le Camere.

La Corte ha salvaguardato solamente il piano della legittimazione giuridica degli eletti, ma non ha salvaguardato affatto il piano della legittimazione politica che, al contrario, resta gravemente compromesso.

I parlamentari eletti con il porcellum sono come l’atleta che ha vinto una gara a cronometro con il timer taroccato.

La Boschi trascura un passaggio della sentenza della Corte Costituzionale che, se avesse un minimo di cultura istituzionale democratica, potrebbe darle la cifra della usurpazione del potere che ha messo in atto: “la disciplina elettorale introdotta dalla legge n. 270 è tale da produrre un’alterazione profonda della composizione della rappresentanza democratica, sulla quale si fonda l’intera architettura dell’ordinamento costituzionale vigente”.

Il Parlamento è politicamente illegittimo e non ha il potere di cambiare 47 articoli della Costituzione.

Al referendum costituzionale votiamo NO.

ritorna alle news
Altre News
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto