Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

La ricchezza del Vaticano Ŕ la nostra povertÓ 31/12/2012

 Gli altri partiti non hanno mai ritenuto l'abrogazione dei Patti Lateranensi un obiettivo tra quelli da inserire, in via prioritaria, nelle proprie agende politiche.

Pur di mantenere il consenso delle gerarchie vaticane, si sono guardati bene dal sollevare “il problema”. 

Democrazia Atea porterà nella centralità del dibattito politico questo quesito: gli italiani vogliono continuare a regalare un terzo del prodotto interno lordo ad uno stato straniero, oppure preferiscono tenerlo nelle proprie tasche o, meglio, preferiscono destinarlo allo sviluppo democratico del loro Paese? 

Quando questo quesito farà ingresso nel dibattito politico, ogni partito dovrà pronunciarsi e misurarsi con i propri sostenitori. 

Sono certa che gli italiani sono stufi di essere poveri e, nella loro povertà, si permettono pure il lusso di mantenere i cittadini di uno stato straniero.

Quando gli italiani sapranno che il reddito pro capite dei cittadini del Vaticano è di € 407.000 l’anno e che questo reddito sono loro a pagarlo, voglio proprio vedere cosa succederà. 

Finora queste informazioni sono state appannaggio di pochi giornalisti e scrittori.

Quando saranno divulgate dal nostro partito, sarà più difficile nasconderle.

Gli italiani capiranno che tra il loro disagio economico da una parte e la ricchezza dei cittadini del Vaticano dall’altra, c’è una relazione diretta che trova il suo fondamento normativo nei Patti Lateranensi. 

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto