Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

LA QUESTIONE TEDESCA 30/09/2013

 E' indubbio che la Germania sia la Nazione più forte dell’Europa.

E' indubbio che la vittoria di Angela Merkel avrà ripercussioni sulle politiche economiche di tutti gli Stati europei.

Il suo terzo mandato è la risultante di una politica di risanamento che il suo Paese e i suoi elettori hanno “gradito” e dunque e' assai probabile che sarà la Germania a dettare le regole degli ‘Stati Uniti d’Europa’ in un processo di germanizzazione già iniziato.

La cosiddetta Agenda 2010, adottata dalla Merkel per contenere la disoccupazione e rilanciare l’occupazione, e' stata un condensato di soluzioni neoliberiste nelle quali non v’è traccia di politiche salariali o di tutela delle classi lavoratrici.

I lavori interinali promossi dalle politiche della Merkel, che gli hanno consentito di vantare cifre di occupazione in crescita, per buona metà non sono altro che la “parcellizzazione” di impieghi in precedenza a tempo indeterminato e meglio retribuiti.

Oggi queste ricette appaiono vincenti e sarà difficile pensare ad un’Europa che non tenga conto di ciò che vuole la Germania.

Con la Merkel al comando si archivia definitivamente Keynes e se qualcuno crederà ancora che le politiche fiscali nei periodi di crisi ciclica debbano sostenere l’attività economica, sarà etichettato come un irragionevole e anacronistico romantico.

La povertà non sarà di tutti, ma solo delle classi lavoratrici, a vantaggio di pochi, come la controrivoluzione liberista impone.

Dopo l’approvazione del pareggio di bilancio, fortemente sollecitato dalla Germania e a suo tempo approvato da Monti con la complicità di PD e PDL, il prossimo obiettivo che l’imperatrice Angela assegnerà ai suoi vassalli italiani sarà la ‘cinesizzazione’ di massa.

Per far questo dobbiamo prima indebolire le tutele costituzionali sul lavoro rimuovendo l’unico articolo che può impedirlo, ovvero l’articolo 138.

Poi nulla sarà come prima.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto