Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Grazie Black Bloc 31/10/2011

 

Vi ringrazia il potere che oggi si rafforza grazie alla vostra azione.

Vi ringrazia Mario Draghi perché all’inizio era pure “comprensivo” verso una manifestazione contro la crisi determinata dalle banche, ma gli avete offerto una occasione unica per dire “peccato”.

Vi ringraziano le organizzazioni religiose perché quella statuetta che gli avete rotto sarà ricostruita e i potenti faranno a gara per essere presenti quando sarà restituita all’idolatria in una rinnovata sottomissione.

Vi ringraziano tutte le migliaia di persone che avevano pensato di partecipare con autentica indignazione pacifica, con i loro inutili canti e slogan contro la crisi che li colpisce, perché gli avete tolto la voglia di protestare colpendo anche loro con i sanpietrini quando vi urlavano in faccia “fascisti andate via”.

Vi ringrazia il Governo perché gli avete restituito lo scettro della repressione.

Ma forse esagero se vi attribuisco una lettura culturale che non avete mai avuto.

Voi sapete esprimervi soltanto con la violenza, figlia prediletta della frustrazione e dell’impotenza.

Volevate prendervi una scena che invece era della indignazione pacifica e costruttiva pensando forse di restituire alla rassegnazione chi protestava con una progettualità politica a voi totalmente estranea.

Ma forse vi sto sopravvalutando e trascuro di cercare la responsabilità del vostro degrado in chi non ha voluto fermarvi, in chi vi ha lasciato fare, in chi non vi ha arrestato nemmeno quando i manifestanti pacifici vi avevano accerchiato per isolarvi e spingervi fuori dal corteo.

Del resto aveva ragione Italo Calvino quando scriveva:

“ In opposizione al sistema guadagnavano terreno le organizzazioni del terrore che, usando quegli stessi metodi di finanziamento della tradizione fuorilegge, e con un ben dosato stillicidio d’ammazzamenti distribuiti tra tutte le categorie di cittadini, illustri e oscuri, si proponevano come l’unica alternativa globale al sistema. Ma il loro vero effetto sul sistema era quello di rafforzarlo fino a diventarne il puntello indispensabile, confermandone la convinzione d’essere il migliore sistema possibile e di non dover cambiare in nulla.”

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto