Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Fiscal compact 31/03/2012

 Non bastava cedere la sovranità economica e finanziaria al MES, occorreva anche che gli Stati, in condizione di penosa subordinazione, accogliessero a braccia aperte un meccanismo che prevenisse la possibilità, in futuro, di rialzare la testa e di riappropriarsi della capacità decisionale. 

 

Stando alle conviviali intese tra la Merkel e Monti, non si comprende per quale bizzarro motivo ci stiamo tuffando in una piscina di guano e dovremmo lucidarne con soddisfazione il trampolino.

Adotteremo un meccanismo di finanza che impedirà per sempre ai nostri governi futuri di attuare politiche di lavoro legate ai diritti e al welfare costringendoci invece a preferire quelle protese alla salvaguardia della speculazione.

I nostri governi non potranno più attuare politiche volte a regolare i mercati finanziari e avranno le mani legate quando assisteranno impotenti alle più indecenti forme di sfruttamento umano. 

Il meccanismo che impedirà ai futuri governi italiani di abrogare il valore irrinunciabile della progettualità politica si chiama Fiscal Compact.

Mario Monti è orgoglioso di “mettere a posto i conti” e non ha alcuna remora nel trascinarci in una povertà che non avevamo conosciuto nemmeno nel dopoguerra.

Pagheremo caramente i guasti di una classe dirigente che per i passati venti anni si è trastullata nel malaffare e nella corruzione ed è responsabile per averci dato in pasto ad una inedita plutocrazia che ci priverà dei diritti umani essenziali, dalla sanità alla scuola.

Monti non può non sapere che il pareggio di bilancio non c’è mai stato in nessun Paese e che noi non abbiamo alcuna possibilità di raggiungerlo, quantomeno nei tempi che il trattato impone.

Monti non può non sapere che per pareggiare il bilancio si toglierà liquidità ai cittadini e alle imprese condannandoci alla recessione permanente.

Monti non può non spere che un pareggio di bilancio significa matematicamente povertà assoluta per milioni di italiani.

Monti lo sa e per questo è deprecabile.

Monti non ha la mia stima né il mio rispetto, anzi voglio essere più chiara, Monti ha tutto il mio disprezzo e non finirò di biasimarlo per il futuro orrendo che sta destinando ai nostri figli.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto