Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Dove c' corruzione c' chiesa 30/09/2012

 Finalmente Renata Polverini ha formalizzato le sue dimissioni.

Da oggi non è più Presidente della Regione Lazio.

Salvi gli adempimenti in prorogatio fino alle elezioni, da oggi non potrà più continuare il saccheggio della Regione.

 

Da oggi è tornata ad essere la fascista di sempre, quella dai contenuti squallidi ma rigorosamente filoclericali.

La ricorderemo come quella che ha chiuso molti ospedali pubblici per gonfiare i bilanci degli ospedali privati cattolici.

Quella che ha elevato i ticket degli esami di laboratorio per favorire i laboratori privati cattolici, quelli dove, nelle sale d'aspetto, trovi l'immancabile statuetta di quell'equivoco personaggio di nome Francesco Forgione, in arte padre pio.

La Polverini la ricorderemo come quella che ha fatto chiudere, per assenza di finanziamento, i centri antiviolenza cui si rivolgevano le donne stuprate.

E oggi vogliamo anche ricordare chi ha voluto che ricoprisse quel ruolo, chi ha permesso che si compisse lo scempio delle tutele costituzionali.

Non c'è stato un solo parroco in tutto il Lazio che non abbia celebrato messe pro-renata.

Non c'è stato un solo gruppo di preghiera che non abbia recitato i suoi rosari per scongiurare l'elezione di Emma Bonino.

La Chiesa cattolica è responsabile del saccheggio del Lazio perchè pur di mantenere blindati i suoi luridi affari, ci ha travolto con i suoi berluscones, regalando il Lazio a una destra clericale becera, fascista e corrotta.

A mai più Renata.    

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto