Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

DENUNCIAMO L'OBIEZIONE 31/08/2014

 La legge 194 sulla interruzione volontaria di gravidanza durante la presidenza della Regione Lazio di Renata Polverini, aveva subito un duro attacco per le infiltrazioni dei movimenti violenti cattolici che avevano tentato di far approvare una norma con la quale si equiparavano i consultori privati cattolici ai consultori laici e pubblici.

Decisamente un passo avanti nella applicazione della legge 194 si è avuto con la presidenza di Nicola Zingaretti con l’approvazione del decreto regionale di riordino e riorganizzazione dei consultori.

Nella Regione Lazio il 90% dei medici, per non vedersi ostacolata la carriera o per dar seguito al personale senso di ipocrisia, si dichiarano obiettori.

Con il decreto U00152 i medici obiettori non potranno più ripararsi all’ombra fredda del clero e della loro morale religiosa, ma dovranno fare i conti con l’obbligo di prescrivere presidi contraccettivi e ormonali, dovranno dare corretta e completa informazione alle donne che decidono di interrompere volontariamente la gravidanza autodeterminandosi nella scelta della maternità.

Democrazia Atea offre un parere legale gratuito a tutte le donne del Lazio che, trovandosi di fronte a medici obiettori incuranti del recente decreto, vorranno denunciarne l’illiceità dei comportamenti.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
LAICITA' QUESTA SCONOSCIUTA
La sottomissione clericale di Di Maio
Leggi tutto
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto