Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

COMUNIONE E LIBERAZIONE 23/08/2015

Comunione e Liberazione è la più potente organizzazione di stampo religioso cattolico che opera in Italia.

Circa trentaseimila imprese agiscono sotto la sua bandiera, attraverso il suo braccio economico costituito dalla Compagnie delle Opere che fattura circa 70 miliardi di euro ogni anno, facendo cartello ed escludendo tutte quelle imprese che non si assoggettano alla rete cattolica.

Per aderire a Comunione e Liberazione non occorre tesserarsi, i ciellini hanno adottato lo stesso metodo di partecipazione spontanea della mafia per la cui adesione non è prevista di certo la compilazione di una modulistica identificativa, magari prestampata.

Lo Stato, attraverso la sussidiarietà, nelle regioni metastatizzate da CL, ha perduto il controllo di scuola, sanità e buona parte dei servizi sociali.

Il braccio economico di CL, ovvero la Compagnia delle Opere, si è sostituita allo Stato privatizzando tutto ciò che di pubblico era possibile accaparrarsi.

Ogni anno questa organizzazione di stampo religioso organizza un convegno a Rimini, e con intento glamour, lo chiama Meeting.

Le passerelle sono imperdibili per chi vuole fare affari, ma anche per chi vuole mantenere il proprio accreditamento tra le alte sfere del potere cattolico nella prospettiva di un ampliamento del consenso elettorale.

 Il Ministro Giannini, ad esempio, nel 2014, prima ancora  di portare quella spregevole riforma della scuola in Consiglio dei Ministri, la fece benedire dal Meeting di Rimini di CL.

La gran parte degli interventi di coloro che partecipano al convegno sono di un vuoto disarmante.

Si passa dalle bestialità antiumanitarie della religione cattolica, alle vacuità di chi, pur di apparire, qualche idiozia deve pur dirla.

Per i politici italiani ai quali il Principio di Laicità è assolutamente estraneo, il vaglio di CL è imprescindibile.

E lo è sia per coloro che già sono membri dei Governi in carica e sia per coloro che ambiscono, in un immediato futuro, a governare.

Incuranti delle finalità perverse di questa organizzazione religiosa, incuranti dello strapotere economico che devia la libera circolazione dei servizi e il libero scambio dei mercati, incuranti del condizionamento che questa associazione esercita sui poteri statali, incuranti di come questa organizzazione blocca il progresso civile del Paese, i politici fanno a gara per essere invitati, perché o stai con CL o non arriverai mai alla ‘stanza dei bottoni’.

E’ per questo che nel meeting del 20115 si registra la new entry del M5S che con un suo deputato, andrà spudoratamente a caccia del voto cattolico, mentre gli altri faranno finta di non essere d’accordo.

Sono finiti i tempi in cui Comunione e Liberazione veniva apostrofata dai grillini come ‘Comunione e Fatturazione’, e oggi il M5S si accredita per cominciare a tessere i contatti con il potere clericale, quello che apre le porte di Montecitorio perché legato a doppio filo con le lobbies.

La coerenza del resto non è prevista negli algoritmi di un blog, e dunque “Rimini val bene una messa”.

 

Carla Corsetti

 

ritorna alle news
Altre News
LAICITA' QUESTA SCONOSCIUTA
La sottomissione clericale di Di Maio
Leggi tutto
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto