Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

CHIESAMONICA 24/08/2015

CHIESAMONICA

La slot machine della fede, meglio nota come Giubileo, è partita.

80 milioni di euro di denaro pubblico saranno sottratti alle necessità dei romani (scuole, servizi sociali, servizi sanitari…) e saranno destinati al rifacimento di fioriere, aree pic-nic, panchine e cestini.

Qualche fermata della metropolitana sarà riqualificata con assegnazione di gare con procedure speciali.

Bergoglio, del resto, ha un vecchio debito con lo IOR da lui stesso chiamato in soccorso per risanare il crack della diocesi di Buenos Aires negli anni in cui era stata guidata dal suo predecessore Quarracino.

Ora potrà restituire il favore creando le premesse di una nuova ondata di incassi.

Fiumi di denaro scorreranno attorno al Tevere per rientrare nelle agenzie di viaggio cattoliche, negli alberghi cattolici, nei ristoranti cattolici, tutti rigorosamente esentasse, ma soprattutto enormi quantità di denaro entreranno nelle casse dello IOR.

Basterà ricostruire le “donazioni” delle ditte che vinceranno gli appalti, auspicando che il buon Cantone ne dia conto, posto che quelle “donazioni”, se fossero date ad altri e non al clero, si chiamerebbero tangenti.

Come sempre il denaro pubblico sovvenzionerà lo spettacolo circense della “remissione dei peccati” un rituale deresponsabilizzante in virtù del quale, basterà attraversare una porta e le azioni negative compiute si intenderanno cancellate, e la magistratura, rispetto a quelle azioni “cancellate”, non riuscirà nemmeno a giustificare, agli occhi dei cattolici, la sua esistenza.

Nella religione cattolica, del resto, è con i soldi che si conquista il paradiso: parola di Casamonica.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto