Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

ASPETTANDO L'ALBA 30/04/2013

 Onorevole Bersani,

ho una umana comprensione per i pensieri che affollano la sua mente in queste ore dopo la pericolosa debacle nella quale è scivolato.

E tuttavia non posso che compiacermi della mancata elezione di Franco Marini, un uomo che incarna la negazione del principio di laicità.

Tempo fa Marini ebbe a sostenere: "I fondamenti della cultura politica dei cattolici rappresentano i cardini di una visione che oggi può ridare fiducia e speranza all’Italia".

Non v'è chi non veda la totale cecità di costui nel ritenere che l'asserito primato dei suoi modesti valori, legati ad una credenza monoteista, possano addirittura costituire il cardine per ridare fiducia ad una intera Nazione nella quale, suo malgrado, ci sono anche cittadini non cattolici.

La fede nelle sue personali credenze lo avrà anche guidato quando, forse in una visione mistica, ha creduto che la sua missione fosse partecipata unitariamente da tutti i parlamentari del vostro partito.

E ancora più delirante è stata l'affermazione, dopo due clamorose bocciature, di non ritirarsi dalla "corsa al Quirinale" mostrando una testardaggine che rasenta l'arroganza.

Dunque una candidatura che non tiene unito il partito che la esprime, che rompe gli equilibri della coalizione con altri partiti e che induce ad occupare le vostre sedi di partito in più città per manifestare apertis verbis il dissenso.

Il sampiano abruzzese infatti è il candidato del PDL, è il ponte per il "governissimo", è la trappola di Berlusconi che stringe patti per il solo gusto di non rispettarli.

L'ambizione di Marini era perfetta per questo gioco.

Ed è qui il nodo più grave della sua proposta, aver consentito a Berlusconi di scegliere, avergli consentito di irrompere nella mediazione parlamentare per trasformarla in un vergognoso ricatto da cui ricavarne un salvacondotto, con Marini in veste di notaio ratificante.

E' per questo che diventa improponibile per voi Stefano Rodotà, perchè ha avuto il coraggio di schierarsi politicamente sulla incandidabilità di Berlusconi.

Onorevole Bersani, oggi il Parlamento le ha concesso, suo malgrado, un'altra opportunità di riflessione, non la dissolva e colga questa insperata occasione di cambiamento.

L'Italia aspetta l'alba, è stufa dei vostri tristi tramonti.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
LAICITA' QUESTA SCONOSCIUTA
La sottomissione clericale di Di Maio
Leggi tutto
PETIZIONE PER IVG AMBULATORIALE
IVG farmacologica
Leggi tutto