Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

25 APRILE 2013 30/04/2013

 Noi sappiamo da che parte stare e stiamo dalla parte della Costituzione antifascista.

Il fascismo non è morto, ha solo cambiato i volti che lo interpretano e veste i panni della mistificazione, compresa quella clericale che si intreccia a quella finanziaria.

Oggi il fascismo demolisce le tutele costituzionali del lavoro, e serpeggia l’idea della inutilità dei sindacati, ma senza la difesa sindacale ovunque il lavoro è schiavitù.

I nuovi prevaricatori insinuano che il fascismo appartenga al passato e nel frattempo rafforzano il loro potere indebolendo la scuola pubblica con riforme che trasformano in “servizio” regolato dal profitto l’istruzione necessaria a rendere competenti, critici ed emancipati i nostri ragazzi.

Oggi il fascismo veste i panni della finanza speculativa che foraggia gli ospedali cattolici e fa chiudere gli ospedali pubblici.

La destra italiana è forte di un consenso cieco perché sono in molti a non vedere quanta responsabilità abbia avuto nella determinazione della povertà attuale.

La crisi e l’incapacità degli antagonisti ha fatto il resto.

Ricordare il 68° anniversario della Liberazione dalla oppressione fascista, significa assumere l’impegno di liberarci con responsabilità e coraggio dalla umiliante condizione di non essere ancora in grado di esprimere una classe politica migliore di quella che siede oggi in Parlamento.

 

 La Segreteria Nazionale

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto